Archivi tag: Cape Town

Pensieri fra le nuvole – come ti “analizzo” il mondo aeroporto

Adoro gli aeroporti e quel loro essere sempre fuori dal mondo, una dimensione sospesa fra il di qua e il di là.

Di qua le file: del parcheggio, del check-in, la confusione delle persone che stanno qui solo per salutare chi va di là e non si sa per quale arcano motivo sono sempre dove non devono essere, ossia, in mezzo ai piedi.

Di nuovo la fila, ora è quella dei controlli, quella dove c’è sempre qualcuno che sclera perché gli fanno togliere le scarpe.

E arrivi finalmente di là, dove tutto è ovattato, avete mai fatto caso alla percezione dei suoni nella zona transito degli aeroporti, non che non ci sia confusione, tutt’altro, ma stranamente il rumore non disturba come in esterno.

Il seguito su Bea Travel Planner

Bo Kaap un quartiere a colori

Non so perché le guide si ostinino a scrivere di fare attenzione in questo quartiere, lo definiscono pericoloso, consigliano di venirci accompagnati.

Noi lo abbiamo trovato tranquillissimo!

Turisti a passeggio, bambini che giocano, donne velate con la borsa della spesa…e tutti sorridenti e gentilissimi, mah!

Questa è una delle zone residenziali più vecchie di Cape Town, le prime case risalgono alla fine del 1700.

Fondato dai primi schiavi liberi , chiamati Cape Malay (malesi del capo) in realtà queste genti provenivano da India, Madagascar, Africa, Sri Lanka e solo una piccola parte era malese, nel tempo è diventato il quartiere degli islamici della città.

Una chicca il Bo Kaap museum al numero 71 di Wale St., bell’esempio di casa e di vita di una famiglia musulmana benestante nell’Ottocento.

In resto dell’articolo lo potete trovare su Beatravelplanner